This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.

Area riservata

Il panorama dei Business Angels: crescono gli investimenti

05 lug 2018 - 11:52
business angels.png

Si è conclusa la “Survey Iban 2017”, l’analisi sul mercato italiano dell’angel investing condotta dall’Associazione IBAN, Italian Business Angels Network, con il professor Vincenzo Capizzi dell’SDA Bocconi.

Dall’analisi emerge che il totale degli investimenti dei business angel in Italia ha registrato una crescita del 10% rispetto all’anno precedente, passando da 24,4 milioni di euro nel 2016, a 26,6 milioni nel 2017. Il  campione dell’analisi è composto da 229 business angel per un totale di 117 investimenti realizzati. La Survey Iban indica che le operazioni realizzate da investitori singoli sono il 34%, mentre il 66% è rappresentato da club di investitori e gruppi di business angels. Il crowdfunding inoltre è stato utilizzato dagli angel per finanziare il 22% delle imprese.

I business angels che investono sono uomini tra i 30 e i 50 anni che vivono nel Nord Italia e i settori che attraggono maggiormente gli investimenti sono: ICT (33%) E-commerce (10%) e servizi (9%). Al centro degli interessi dei business angel ci sono il potenziale di crescita del mercato, il management team e l’aspetto sociale dell’azienda.

“Oggi il 14% delle imprese finanziate è localizzato all’estero, dobbiamo ragionare sempre di più con una prospettiva europea di investimenti, che facciano circolare gli investimenti italiani e attirino quelli esteri dai Paesi più evoluti”, queste le parole di Paolo Anselmo, il presidente di IBAN.

Per ulteriori appronfondimenti vai su www.iban.it

Area riservata