This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.

Area riservata

PMI innovative: dubbi su normativa Ue

03 mag 2017 - 12:42
innovative-innovazione-idea-150124171929_medium...

È di recente pubblicazione una notizia che mette al centro le PMI innovative italiane contro le PMI innovative secondo la normativa Ue. Il dibattito è in corso e potrebbe portare alla revoca di agevolazioni concesse alle PMI, poiché i requisiti necessari per una PMI innovativa italiana sembrano essere, in parte, in contrasto con i requisiti delle PMI innovative europee.

Il concetto di PMI innovativa è stato introdotto nell’ordinamento italiano nel 2015 ed è uno status che consente alle imprese così definite, di accedere a particolari agevolazioni. Per accedere allo status di PMI innovativa, in Italia, devono essere soddisfatti i seguenti requisiti:

·         l’impresa deve avere sede produttiva in Italia;

·         l’impresa non deve essere quotata in borsa;

·         l’impresa deve avere depositato un bilancio certificato al Registro delle imprese;

·         l’impresa deve avere un fatturato annuo di massimo 50 milioni di euro;

·         l’impresa deve occupare meno di 250 persone;

·         almeno 2 dei seguenti requisiti: spese in ricerca e sviluppo pari ad almeno il 3% del maggiore valore tra fatturato e costo di produzione; personale altamente qualificato in misura almeno pari o superiore al quinto della forza lavoro complessiva; impresa titolare o licenziataria di un brevetto di invenzione industriale, biotecnologica etc.

Non è ancora stato chiarito se le PMI innovative, per non perdere le agevolazioni, debbano anche rientrare nella definizione di PMI ai sensi della disciplina Ue. Maggiori informazioni e aggiornamenti sul dibattito in corso, saranno pubblicate sul nostro sito www.bansardegna.it 

Area riservata